Login Login Registrazione Registrazione
No Image

Rocca DeiColonna AMorolo

<< Dicembre 2014 >>
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

RSS Facebook

Rocca Dei Colonna A Morolo

Descrizione

Scheda Compilata da: Cultores Artium Scheda Compilata da: Cultores Artium

  • Ubicazione: Centro Storico - Morolo - Frosinone
  • Epoca: IX secolo
  • Proprietà: Comune
  • Visitabile: Nessuno
  • Visitato da iCastelli.it: No


Storia

Morolo come gli altri paesi del versante Frusinate dei Lepini, sorse intorno all'anno mille. Le prime case iniziali si raggrupparono nei pressi del castello, nella parte più alta del centro storico del Paese.

Nei primi decenni del 1200, il castello venne cinto di mura, e nella parte piu' alta, venne costruita una vasta e munita Rocca. Nel 1216, Tommaso da Morolo, sposato a Nibilia Colonna ed alleato di Ruggero Dell'Aquila, (Conte di Campagna e Marittima) assalì e distrusse con altri Vassalli morolani parte del territorio di Giovanni, conte di Ceccano, devastandone campi ed incendiando mulini; quindi si ritiro' nel territorio di Castro Dei Volsci. Indignato, il Conte di Ceccano, col suo esercito inseguì i morolani; fece prigioniero Roberto dell' Aquila, zio di Ruggero (che fuggì assieme a Tommaso verso Fondi), assieme a settanta soldati. Il castello, e l'intera comunità di Morolo (al tempo circa 1000 abitanti), vennero assaliti da Giovanni, conte di Ceccano; i pochi superstiti compresi i nobili che si trovavano nel castello furono fatti prigionieri ma ebbero salva la vita.

Nel 1385 Fabrizio Colonna allargò i possedimeti familiari, con i beni portatigli in dote dalla moglie, Nanna di Supino. Salvo brevi intervalli, dal 1422, la storia di Morolo rimase legata alla potente famiglia romana dei Colonna.

Dopo tre confische, avvenute nel 1505 da parte di Alessandro VI, nel 1541 da parte di Paolo III ed infine nel 1556 da parte di Paolo IV, i Colonna riebbero definitivamente il Castello di Morolo solo nel 1562 da parte di Pio IV.

La guerra tra il Papa Paolo IV ed il Re di Spagna Filippo II sconvolse negli anni 1556 - 1557 tutto il Lazio e di conseguenza anche Morolo; Paliano ed Anagni subirono danni ingenti, Segni e Frusino furono quasi distrutte, come tutti i paesi del circondario anche Morolo in quegli anni dovette subire la decadenza economica e sociale che afflisse l' intera regione.

Nei secoli XVII e XVIII, cominiò il lento ed inesorabile declino della Rocca, ormai venuta meno al suo ruolo difensivo, mentre, i Principi Colonna a piu' riprese, allentarono i vincoli feudatari fino a quando, nel 1908, rinunziarono in modo definitivo a qualsiasi diritto ed anche alla proprieta', a favore del Comune di Morolo, dei resti della Rocca. 

 

 

Come Arrivare

Guarda la mappa interattiva

Inserendo la Città di partenza nel form in basso appariranno le indicazioni dettagliate per raggiungere questo Castello.

Galleria Fotografica

Prezzi / Orari 2014

Eventi

Nessun Evento Segnalato !

Per informazioni e contatti: info@icastelli.it - C.F: RLN NDR 78H13 H264 X
icastelli.itin collaborazione con: Castelli e Alberghi di Charme Castelli e Alberghi di Charme
Page copy protected against web site content infringement by Copyscape