Castello Di Santa Severa

Castello Lazio, Roma - Santa Marinella

Epoca
IX Secolo
Visitabile
Si, pagamento
Proprietà
Comune

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Il Castello di Santa Severa, recuperato all'uso pubblico in occasione del Giubileo del 2000, è oggetto di importanti interventi di restauro finanziati dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma e dal Comune di Santa Marinella in collaborazione con le Soprintendenze competenti. Il progetto di restauro prevede la realizzazione di un centro congressi di livello internazionale e del Museo Nazionale Pyrgense e di altre numerose attività di valore culturale e turistico.

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

La probabile continuità di vita nel luogo dell'antica colonia romana in epoca alto-medioevale (VII-VIII secolo d.C.), condusse alla formazione del Castellum Sanctae Severae. Intorno alla Torre Saracena, posta a controllo del porto e del litorale nel IX secolo, si sviluppano per tutto il medioevo il castello ed il relativo borgo, provvisto di almeno due chiese, una dedicata a Santa Severa ed a Santa Lucia, con affreschi dei primi anni del XVI secolo attribuiti alla scuola di Antoniazzo Romano ed interessanti graffiti votivi raffiguranti le sagome di venticinque navi; l'altra del 1594, dedicata all'Assunta, ripristinata nel 1700, con elementi architettonici e scultorei romani reimpiegati.
La prima citazione storica riguardante il Castello di Santa Severa risale al 1068, anno in cui il normanno Gerardo Conte di Galeria lo donò ai monaci dell'Abbazia di Farfa. In seguito il castello appartenne ai Monaci di San Paolo e ad alcune famiglie nobili romane tra le quali i Tiniosi e i Bonaventura-Venturini. Nel 1482 il Papa Sisto IV concesse la Rocca al Pio Istituto del Santo Spirito, il quale ne fece, a sua volta, per cinque secoli, (1482-1980), il cuore di un'azienda agricola estremamente vasta, visitata da diversi Papi del Rinascimento e dei secoli successivi.

 

Indirizzo: Via del Castello

Facilities



Non ci sono al momento strutture segnalate dove mangiare