Rocca Di Soncino

Castello Lombardia, Cremona - Soncino

Epoca
XV Secolo
Visitabile
Si, pagamento
Proprietà
Comune

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

La Rocca di Soncino venne costruita dagli Sforza nel 1473. Il progetto fu affidato all' architetto Bartolomeo Gadio che gli diede una funzione principalmente militare grazie anche alla sua posizione in prossimità dell'Oglio, fiume che rappresentava una difesa naturale dei confini orientali del Ducato di Milano nei confronti della Repubblica Veneta.

Essa comprende quattro torri: la torre del capitano, con la cucina e la camera da letto del capitano, la torre delle guardie e le due torri gemelle, le cui due sale sono adibite a Museo Archeologico e Storico, mentre il salone rinascimentale è sede di mostre.

La Rocca ha forma quadrata, come anche tre delle sue torri, solo una è cilindrica quella corrispondente al vecchio torrione d'angolo delle mura. L'ingresso è protetto da un imponente rivellino in cui portone d'ingresso è disposto a 90 gradi rispetto a quello della rocca.

Le sue caratteristiche architettoniche accentuano la sua funzione difensiva di fortezza costruita in seguito alla diffusione della polvere da sparo, rispetto alla funzione residenziale, infatti essa presenta spesse muraglie, bassi torrioni, imponente rivellino, profondi fossati.

 

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

Soncino si trova in provincia di Cremona a 40 Km da Bergamo (SS n.498), a 35 Km da Brescia (SS n.235), a 60 Km da Milano (SS n.415) e a 35 Km da Cremona (SS n.498).

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



castellara

  • 05/05/2013

bellissima gita fuori porta, nella rocca e' morto un noto condottiero ghibellino ed ha vissuto la vera monaca di monza di manzoni..cosa volere di piu'?

Storia

Nel X secolo venne costruita una prima cinta muraria come difesa contro le invasioni degli Ungari. Nel 1200 il castello venne assediato e distrutto dai Milanesi e dai Bresciani. Da allora Soncino verrà conteso dai principali Comuni Lombardi. Sarà con la pace di Lodi del 1454 con cui vennero stabiliti definitivamente i confini tra la Repubblica di Venezia ed il Ducato di Milano, che la costruzione difensiva fu assegnata agli Sforza di Milano. Francesco Sforza, nel 1460, aggiunse dei torrioni cilindrici alla cintura murata medioevale, mentre, nel 1473, Galeazzo Maria Sforza dà inizio ai lavori per la costruzione della rocca.

Nel 1499 la rocca passò ai veneziani fino al 1509, poi venne controllata dai francesi, nuovamente dagli Sforza e nel 1535 dagli Spagnoli. Nel 1536 Carlo V di Spagna elevò Soncino a marchesato assegnando il feudo agli Stampa. Essi lo trasformarono progressivamente in residenza, costruirono nuovi corpi di fabbrica e adibirono la camera superiore della torre di sud-est a cappella. Nel XVI secolo pittori di fama quali Bernardino Gatti, decorarono alcune sale.

Nel 1876 l'ultimo proprietario, il marchese M. Cesare Stampa, lo donò al Comune, che ne affidò la restaurazione all'architetto Luca Beltrami. I lavori permisero il ripristino di merlature, tetti delle torri, mentre il ponte levatoio venne sostituito da uno in muratura.

Bibliografia

Luigi Angelini Il castello colleonesco di Malpaga - Bergamo 1949

Luigi Angelini Le recenti scoperte degli affreschi quattrocenteschi nel castello di Malpaga - Bergamo 1957

Carlo Perogalli Castelli della pianura lombarda - Milano 1960 Luigi Angelini 12 castelli bergamaschi - Bergamo 1963

P. Celestino Historia quadripartita di Bergamo et suo territorio - Bergamo-Brescia 1618

Mario Locatelli Castelli della bergamasca - Bergamo 1978 Istituto Geografico De Agostini Città e paesi d\'Italia, la provincia di Bergamo - Novara Maironi da Ponte Dizionario odeporico della provincia bergamasca - Bergamo 1819

Castello Castelli Cronichon Bergomense guelfo ghibellinorum ab anno1278 usque ad 1376

Enzo Carli Storia dell\'arte Vol. I e II - Bergamo 1975

Vari Fiabe e Leggende Bergamasche - Bergamo 1982

 

Indirizzo: Largo Salvini

Facilities



Non ci sono al momento strutture segnalate dove mangiare