Epoca
XV Secolo
Visitabile
Si, gratuito
Proprietà
Comune

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

E' una caratteristica della Valle Anzasca. E' costruita in pietre locali squadrate, ed è monumento nazionale.
Non è nota la data e il motivo della costruzione: si può ritenere servisse come rifugio momentaneo a qualche signorotto locale, oppure a deposito sicuro per la conservazione di derrate alimentari da distribuire in valle.
Un'ipotesi potrebbe essere quella di luogo di riscossione di pedaggi, sino al momento in cui venne costruita, nel 1723 la casa Biaggione in luogo adatto e, come il Bianchetti ricava da un manoscritto del 1723, appositamente costruita per questo scopo.
Giovanni Battista Fantonetti, che s'interessa di miniere, nel suo volume del 1836, assicura di aver visto scolpito l'anno 1408 sull'architrave di una finestra della torre di Battiggio, ora rovinata.
Altra tradizione vuole che questa torre fosse il deposito per la conservazione dei tesori della famiglia di Facino Cane, che gestiva miniere, produceva oro e batteva moneta.

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

 

Indirizzo: Frazione Battiggio

Facilities

Sposati in questo castello



Non ci sono al momento strutture segnalate dove mangiare