Castello Di Balocco

Castello Piemonte, Vercelli - Balocco

Epoca
XV Secolo
Visitabile
Si, su richiesta
Proprietà
Privata

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Il castello così come si presenta attualmente è stato sicuramente costruito nei primi decenni del XV secolo sui resti del perimetro fortificato originario. Come testimonia un documento del 1186 esso comprendeva inizialmente l'antica chiesa di S. Michele.

L'accesso, un tempo sul lato meridionale, è ora su quello settentrionale. Esso consiste in un imponente mastio, costruito con pietra squadrata.

Ad oriente, rimane una piccola casa colonica quattrocentesca che sembra attestare l'esistenza di un abitato attiguo al castello e circondato dal recinto.

All’interno è decorato con affreschi risalenti al 1410 tra cui una bellissima Madonna in trono con Bambino.

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

Autostrada Milano-Torino, uscita Balocco

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

L'antica storia del castello ci riporta al Medioevo quando i Gonfalonieri, nobile famiglia di origini milanesi diventarono signori di Balocco verso la metà del XI secolo. Il loro nome deriva dalla carica ereditaria di gonfalonieri della chiesa, che conferiva loro il diritto ed il dovere di precedere l'arcivescovo di Milano con il gonfalone spiegato di Santa Romana Chiesa, quando il prelato prendeva possesso della diocesi.

Nell'XI secolo il paese appartenne al Comitato vercellese e fu donato nell'anno 1041 dall'imperatore Enrico II al vescovo di Vercelli. Fece successivamente parte del feudo di Buronzo, con la vicina Bastia, e venne concesso da Corrado il Salico, nel 1139, ai discendenti di Guala di Casalvolone.

Nell'anno 1401 Balocco fu occupato dalle milizie viscontee comandate da Facino Cane che distrussero totalmente il castello. Nel 1397 Giovanni di Rovasenda venne assassinato nei pressi di Cerrione: il delitto venne attribuito ai sicari al soldo dei Savoia e causò il lungo protrarsi delle lotte fra i signori di Rovasenda e le terre sabaude confinanti.

Nel 1413 i Rovasenda, soggetti alla signoria dei Marchesi del Monferrato e parenti di Teodoro II Paleontologo, invasero Balocco, incendiarono il castello e dopo una sanguinosa battaglia si ritirarono. L'antico castello ormai distrutto venne ricostruito nel 1423 ed attorno al 1427 il paese venne definitivamente assoggettato ai Savoia.

 

Indirizzo: Piazza Castello

Facilities