Castello Di Monforte San Giorgio

Castello Sicilia, Messina - Monforte San Giorgio

Epoca
XII Secolo
Visitabile
Si, gratuito
Proprietà
Privata

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Il rilievo su cui sorgeva il castello funge da spartiacque tra la fiumara di Niceto e quella di Monforte, con un evidente ruolo strategico nel controllo dei collegamenti che si svolgevano attraverso queste due vallate tra il versante tirrenico e quello ionico, scavalcando le giogaie peloritane. L’acrocoro roccioso emerge isolato dal sottostante abitato e la zona sommitale è raggiungibile solo attraverso un collegamento molto ripido. L’area del castello è stata occupata da un santuario con annessi ambienti di servizio. La sistemazione del belvedere con aree pavimentate ed attrezzate non consente più alcuna lettura delle strutture castrali; solo qualche tratto della cinta muraria esterna è stato utilizzato come terrapieno per contornare il pianoro dello stesso belvedere, mentre restano individuabili tracce di ambienti rupestri.

 

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

Da Piazza IV Novembre, nel centro di Monforte San Giorgio, proseguire a piedi sino in cima al Colle dell'Immacolata.

Il borgo di Monforte San Giorgio si raggiuge percorrendo la Strada Provinciale 60 (SP60) .

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

Nel 1115 la località è ricordata in un diploma come terra Montisfortis.

Nel 1145 è citato il castellum Montisfortis.

Nel 1150 Idrisi ricorda la località senza ulteriori specificazioni.

Nel 1268 ancora la menzione di castellum; nel 1270 ne è castellano il provenzale Pierre de François. Quattro anni dopo ha alle sue dipendenze uno scudiero e 12 servientes.

Nella prima metà del XIV secolo il castello viene ricostruito per iniziativa di Federico III.

Nel 1396 il duca di Montblanc Martino il Vecchio concede la castellania di Monforte alla città di Messina.

Nel 1208 nel “ruolo dei feudatari” Nicolò Castagna è indicato come signore dei castra di Monforte e di Saponara.

Nel 1460 Eulalia La Grua Ventimiglia ottiene il merum et mixtum imperium sulla baronia di Monforte.

Nel 1558 è menzionato come Castel di Monforte nei pressi di Rometta.

Nel 1693 il castello crolla a causa del terremoto che colpì tutta la Sicilia Orientale.

Nel 1750 ca. l’Amico ricorda la fortezza e la sua posizione a dominio del paese, ma è probabile che faccia riferimento al passato, o solo al sito.

Bibliografia

Castelli medievali di Sicilia, guida agli itinerari castellani dell\'isola; Regione Siciliana Centro Regionale per l\'Inventario la Catalogazione e la Documentazione dei Beni Culturali e Ambientali.

 

Indirizzo: Via Castello, Colle dell'Immacolata

Facilities