Castello Di Rometta

Castello Sicilia, Messina - Rometta

Epoca
IX Secolo
Visitabile
Si, gratuito
Proprietà
Comune

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

La Fortezza di Rometta sorge sulla sommità ultima della grande rocca che ospita l'abitato omonimo. Occupa dunque una posizione dominante sia rispetto al paese, sia rispetto al territorio circostante. è possibile, secondo la complessa orografie dei luoghi, che il castello fosse servito da una serie di fortezze secondarie, edificate su alcuni promontori, esistenti nei pressi della rocca principale. Attualmente il castello consta di pochi ruderi, sebbene i resti continuino a presentarsi imponenti nella loro mole. I ruderi più cospicuio sono ad oriente; quivi trova posto presumibilmente il mastio, nominato tradizionalmente palatium.

Il palatium si compone di due corpi quadrangolari adiacenti e dei due, il maggiore si presenta suddiviso in due ambienti da un muro di spina, ancora oggi esistente. La torre occidentale si presenta manifestamente più piccola (metri 7,50 per 6,50) nelle proporzioni e dimensioni, sebbene anch'essa presenti una tecnica edilizia pressoché identica, composta da pietrame di calcare leggermente o non sbozzato, inzeppato da laterizi, nonché cantonali, per quel che rimane, rinforzati e composti di bei conci squadrati. In ultima analisi tra i due grandi corpi di fabbrica si possono ancora osservare gli ultimi resti della cinta muraria del castello, nella forma di un basso muro di cinta, che collega le due grandi torri sia a nord, che a sud.

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

Autostrada Messina-Palermo, uscita Rometta, seguire le indicanzioni per Rometta città

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

L'importanza del castello di Rometta deriva dal sito su cui è posto. In alcuni momenti della storia fu considerata l'acropoli della città di Messina dove la popolazione si rifugiava tutte le volte che il pericolo di un assalto straniero incombeva.

Rometta si erge come un baluardo naturale isolato circondato da precipizi e impervie vallate. In tal modo la natura, con opere d'integrazione suggerite dall'accorgimento umano, potè fare della fortezza di Rometta uno dei centri più formidabili di resistenza dell'intera Sicilia.

A oriente del castello era posto un muro di sbarramento, mentre sulla spianata dove sorgeva il borgo medievale esiste un dirupo che costituì la parte più elevata e munita del castello, circondata da possenti mura.

I Greci, i Romani, gli Arabi, i Bizantini e i Normanni pianificarono e inserirono nuove realizzazioni difensive, ciascuno sulla scorta delle loro conoscenze e delle esperienze acquisite dalle civiltà precedenti.
È rimasta nella storia la faticosa conquista della rocca da parte degli Arabi guidati da Ibn Ammar dopo un assedio durato oltre un anno, nel 925.

Sino alla fine del Trecento il castello fu utilizzato come residenza del capitano della città. Da alcuni particolari ritrovati lungo le mura si può desumere che nei secoli XVI e XVII la fortezza fu sicuramente corredata di pezzi d'artiglieria.

Bibliografia

Agnello G., L\'architettura civile e religiosa in Sicilia in età sveva, Roma 1961;

Amari M., Biblioteca arabo-sicula, vol. I, 1880, pp. 117, 425-428, 669;

Amico V., Dizionario topografico della Sicilia, tradotto e annotato da Gioacchino Di Marzo, 2 voll., Palermo 1855-56;

Bruschi - Miarelli Mariani, Architettura sveva nell\'Italia meridionale. Repertorio dei castelli federiciani, Firenze 1975;

Mozzarella S., Le case di Marte, in Messina e la sua provincia, «Kalòs - Luoghi di Sicilia», 7, dic. 1993;

Maurici F., Castelli medievali in Sicilia. Dai bizantini ai normanni, Palermo 1992;

Pirri R., Sicilia sacra disquisitionibus et notitiis illustrata, 2 voll., Palermo 1733;

Sthamer E., Die Verwaltung der Pastelle in Konigreich Sizilien unter Kaiser Friedrich II, und Karl I von Anjou, Leipzig 1914, trad. ital. Bari 1995;

Terranova C., I Castelli Peloritani del versante tirrenico, Milazzo 1991.

 

Indirizzo: Parco "Federico II"

Facilities