Castello Di Carlo V Di Crotone

Castello Calabria, Crotone - Crotone

Epoca
XV Secolo
Visitabile
Si, gratuito
Proprietà
Comune

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

Il Castello di Crotone, comunemente chiamato Castello di Carlo V, nasce come una rudimentale fortezza sull'antica Acropoli greca, per difendere il territorio dalle invasioni straniere. Nel corso degli anni, successive dominazioni apportarono modifiche per migliorarne la difesa, ma la costruzione attuale è opera degli Spagnoli con il Vicerè Don Pedro di Toledo e con l'architetto Gian Giacomo dell'Acaia, che ne fecero una delle più possenti fortezze militari d'Italia. Si entrava nel Castello dall'attuale Piazza Castello, grazie ad un ponte in parte fisso in muratura ed in parte levatoio in legno. La porta principale era inserita in una terrazza a forma di piramide tronca che dominava le cortine tra le due torri d'entrata, il ponte ed il fossato.
Il Baluardo di San Giacomo, era una struttura molto importante perchè dominava il porto e la Marina circostante, serviva da riparo alle truppe, vi era il fanale principale del porto e nel 1895 fu in parte demolito per ricavarne meteriale da costruzione. All'interno del Baluardo vi era un'uscita segreta detta «della Conigliera». La cortina tra il Baluardo di S. Giacomo e quello S. Maria non fu mai completata come del resto il Baluardo.
La torre dell'Aiutante simile a quella del Comandante era adibita a dimora degli ufficiali. La torre Marchesana a base circolare armata di quattro cannoni sorgeva all'interno del Castello, nella parte centrale più elevata era un ottimo posto di osservazione; usata come carcere per i forzati che costruivano il porto fu danneggiata dal terremoto nel 1862.
Sottostante alla Marchesana vi era un'altra torre minore con numerose feritoie per i fucilieri. Il Castello ospitava i soldati, la Chiesa di S. Dionisio (1601), la Chiesa Nuova e S. Carlo (1859), l'alloggio del, castellano, i magazzini dell'artiglieria, una caserma per la donne ed una origione detta la «Serpe». Sono state ristrutturate la torre del Comandante e quella dell'Aiutante dove dal 1987 è ubicato il Museo Civico. E' stata ristrutturata la Caserma Campana sede dell'attuale Biblioteca Comunale.

 

Indirizzo: Piazza Castello

Facilities



Non ci sono al momento strutture segnalate dove mangiare