Castello Di Collalto Sabino

Castello Lazio, Rieti - Collalto Sabino

Epoca
X Secolo
Visitabile
Si, pagamento
Proprietà
Privata

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Condividi

Prezzi ed orari

Come raggiungere

E' facilmente raggiungibile tramite l'autostrada A24 Roma-L'Aquila uscendo per Carsoli. All'uscita del casello girare a sinistra e seguire sempre il cartello turistico giallo "Collalto Sabino - Il Castello" per circa 9 Km.

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Aries75

  • 17/02/2013

un castello tra i più rinomati nel lazio situato in uno dei borghi puù belli d'italia e impossibile da visitare solo perché il custode aveva altro da fare più tosto che aprire le porte del castello agli orari indicati complimenti per la gestione di questi patrimoni nazionali il mio consiglio è non andateci perdete solo tempo.

tony

  • 01/04/2012

Qualcuno si è dimenticato di avvertire i visitatori del sito che le visite sono temporaneamente sospese. Le persone che arrivano in paese e trovano chiuso il portone, che idea credete si possano fare, non dico dei diretti responsabili del sito, ma del paese? Personalmente sono disponibile a fare le visite una o due volte al mese.

Storia

• 900 ca., risalgono a quest'epoca le prime notizie storiche di Collis Altus. Il borgo nasce quando, per effetto delle scorrerie saracene, le popolazioni della valle del Turano si ritirano sui rilievi montuosi. Collalto si forma intorno alla torre d'avvistamento, situata nel punto più alto del colle e diventata il maschio del castello.

• 1297, Carlo d'Angiò cede Collalto alla Curia Pontificia.

• Sec. XV, il paese è diviso a metà tra il contado compreso nel Regno di Napoli e la baronia di proprietà dello Stato Pontificio. Nel 1555 la baronia di Collalto è ancora un'isola giurisdizionale di confine tra il regno di Sicilia e lo Stato della Chiesa.

• 1641, il feudatario Nicola Soderini cede il castello al cardinale Francesco Barberini, che apporta migliorie al Castello trasformandolo in residenza estiva.

• 1861, il 3 febbraio un esercito di borbonici, popolani e briganti saccheggia il borgo e il castello. Questo episodio, inserito nel fenomeno storico nazionale del brigantaggio e ampiamente documentato dalle cronache del tempo, è il prezzo che Collalto, terra di frontiera, paga per la sua decisione di aderire al giovane Regno d'Italia

 

Indirizzo: Colle sopra il paese

Facilities



Non ci sono al momento strutture segnalate dove mangiare