Castello Di Lerici

Castello Liguria, La Spezia - Lerici

Epoca
XII Secolo
Visitabile
Si, pagamento
Proprietà
Comune

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Il Castello sorge su un promontorio roccioso rivolto verso la baia di Lerici. Presenta una pianta irregolare di forma poligonale ed è dotato all'esterno di una robusta cinta muraria veramente su cui domina la torre pentagonale che rappersenta la parte più antica del castello.

Si accede al castello attraverso una porta che si trova nel corpo di uno degli ampliamenti più recenti, risalenti al 1500. L'ingresso era dotato di un ponte levatoio.

Al primo piano sono situati i locali più significativi dal punto di vista architettonico. Infatti, di fronte alla scala si accede, attraverso un vestibolo e un portale finemente decorati, alla Cappella di S.Anastasia. A destra e sinistra rispetto alla scala si trovano degli ampi saloni a volte.

La Cappella di S. Anastasia è un luogo sacro austero, composto da un unico vano con volte incrociate gotico - liguri. Vi si possono amirare le caratteristiche decorazioni a bicromia in pietra nera e marmo bianco stile pisano - genovese del XIII secolo.

La sala del secondo piano viene attualmente usata per organizzare cerimonie, convegni, esposizioni e altre iniziative culturali.

Recentemente il Castello è stato restaurato ed ospita il Museo Geopaleontologico, sorto in seguito al ritrovamento nella zona di importanti reperti fossili.

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

A12 -A15:
uscite di Sarzana e La Spezia direzione Lerici

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

Il castello di Lerici fu costruito nel 1152 e patì le conseguenze della lotta al potere tra le Repubbliche di Pisa e di Genova, subendo numerose trasformazioni. Solo nel 1555 cominciò ad assumere l'aspetto attuale.

Fu durante il Medioevo che Genova venne in possesso di Lerici. Essa contrattò con i signori di Vezzano e d'Arcola, che erano i feudatari di quel territorio.

Nel 1152, a Portovenere, fu firmato l'atto con il quale Giulenzio, Butafara e Girardo per Arcola e Guido, Bellengerio, Alberto, Girardo ed Enrico per Vezzano cedevano Lerici per 29 e 10 lire a Lucca. Nel 1174 la Repubblica entrò in contrasto con la famiglia Malaspina, le cui milizie furono battute a Monleone, e dovettero sottoscrivere un patto che li obbligava ad abbandonare Lerici.

La posizione geografica del castello gli permise di assumere una notevole importanza come luogo di trattative tra Genova e Pisa. Ricordiamo ad esempio il trattato di pace qui stipulato nel 1217. successivamente lerici divenne un importante polo commerciale approdo sulla costa orientale del golfo e scalo marittimo, in posizione privilegiata tra fra Genova e Lucca che proprio qui stipularono la convenzione sul sale nel 1159 ed un vero e proprio trattato d'alleanza nel 1166.

 

Indirizzo: Piazza San Giorgio

Facilities

Sposati in questo castello