Castello Di Guastanella

Castello Sicilia, Agrigento - Santa Elisabetta

Epoca
IX Secolo
Visitabile
Si, gratuito
Proprietà
Pubblica

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

L'altura di Monte Guastanella (609 m) si innalza ripida ed isolata in un paesaggio arido ed inospitale. Il sito, di evidente importanza strategica, è interessato da due insediamenti medievali; un fortilizio, collocato sulla cima più alta, ed un villaggio, testimoniato dalla concentrazione di tegole e frammenti ceramici dell'XI-XIII secolo. Ad est del monte, a ca. 20 m al di sopra del fondo valle, esiste ancora una piccola grotta e due tombe scavate nella roccia, risalenti alla tarda età del bronzo.

Un sentiero stretto e ripido conduce ad un poderoso muro di cinta che sbarrava l'ingresso all'area del castello (ca. 1200 mq), sviluppato su quattro livelli altimetrici. Costruito direttamente sulla roccia, il muro (ca. 0,75 m di spessore) è realizzato con pietre appena sbozzate, legate con malta. Le strutture meglio conservate sono due camere ipogee, una grande cisterna coperta a botte e un silo scavato nella roccia gessosa (2, 3, 4). Il castello presenta una omogeneità di progettazione tra le camere scavate nella roccia e le strutture in muratura, da fare propendere per un unico momento costruttivo. Ma rimane molto dubbia la datazione del complesso fortificato che le fonti citano dall'XI al XV secolo.

Nel 1995-96 è stato condotto uno scavo archeologico dalla Soprintendenza di Agrigento. Il Castello di Guastanella, in disfacimento totale, rientra nella tipologia dei fortilizi parzialmente rupestri

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

La prima notizia sul castello è fornita da Goffredo Malaterra, nel 1086, che segnala Guastaliella come fortezza musulmana appena conquistata dal conte Ruggero. Un secolo dopo, nel 1220, durante la rivolta dei saraceni a Federico II, il vescovo di Agrigento Ursone è tenuto prigioniero nel castellum dai ribelli. Nel 1305 Bartolomeo di Montaperto è barone di Guastanella, mentre nel 1355 castrum Guastanelle è annoverato nella lista di terre e castelli feudali siciliani. Del 1374-75 è la menzione casali Gustanelle...in quo fuerunt reperte domus coperte palearum XXXIII; nel 1392 Martino I concede terra Guastanelle a Guglielmo Raimondo Moncada; lo stesso anno, nel giugno, tornerà al regio demanio. Nel 1408 si menziona Philippus de Marino pro castro Guastanelle; nel 1422 il castello è aggregato alla baronia di Cammarata. L'ultima menzione del castello è di Tommaso Fazello nel 1558.

 

Indirizzo: Monte Guastanella

Facilities