Castello Di Motta Camastra

Castello Sicilia, Messina - Motta Camastra

Epoca
XIV Secolo
Visitabile
Nessuno
Proprietà
Privata

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Il centro è in relazione visiva diretta con Francavilla e Castiglione di Sicilia. Verosimilmente era posto a controllo della via di comunicazione rappresentata dalla valle dell’Alcantara. Dei pochi resti che è possibile intravedere, le parti più significative sono costituite da una porta con arco a tutto sesto e chiave in pietra lavica, inglobata in strutture successive, e un tratto di paramento murario ad andamento curvilineo anch’esso inglobato in costruzioni relativamente recenti che ne impediscono la vista dal livello delle strade circostanti. Il nucleo più antico dell’abitato comunque, nella sua interezza, possiede le caratteristiche tipiche di una fortezza dislocata su una “motta”, considerando che tale termine era comunemente in uso, oltre che per terrapieni artificiali, anche per alture impervie ed assolutamente naturali.

 

Condividi

Prezzi ed orari

Come raggiungere

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

Non è precisabile una sicura data di fondazione del castello.

La località risulta già esistente e censita come casale alla fine del XII secolo.

Nel 1272 è ricordato il Casale Crimastre.

Nel XIII secolo il Casale è concesso all’Ammiraglio Ruggero Loria, dopo l’appartenenza ai Gioeni.

Nel 1357 i Lancia di Messina prendono il controllo della fortezza, allora chiamata Mocta Sancti Michaelis, dopo che la stessa era stata usurpata dal pirata Giovanni Mangiavacca.

Nel 1408 è menzionato il castello e il locum; Gregorio, 1791 – 92, II, p. 497.

Nel 1558 è citato come “piccolo castello”, raggiungibile dal litorale ionico attraverso la vallata di Taormina; Fazello 1817, I, p. 550.

Nel 1750 la fortezza è ancora indicata dall’Amico “nella vetta di un colle da ogni parte scosceso e di salita difficile”.

Bibliografia

Castelli medievali di Sicilia, guida agli itinerari castellani dell’isola; Regione Siciliana Centro Regionale per l’Inventario la Catalogazione e la Documentazione dei Beni Culturali e Ambientali.

 

Indirizzo:

Facilities



Non ci sono al momento strutture segnalate dove mangiare