Castello Sarriod De La Tour

Castello Valle d'Aosta, Aosta - Saint-pierre

Epoca
XIII Secolo
Visitabile
Si, pagamento
Proprietà
Regione

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Il castello Sarriod de La Tour sorge su un promontorio roccioso che guarda i frutteti che ricoprono la pianura, il Comune di Saint-Pierre e strapiomba sulla Dora Baltea.

Inizialmente il castello comprendeva il mastio circondato da una cinta muraria. Jean Sarriod fece poi ingrandire la torre chiamata "turris Sariodorum", con l'aggiunta di nuovi corpi di fabbrica per sua iniziativa venne anche realizzata la scala a chiocciola a sud est della torre e le tipiche finestre crociate del Quattrocento valdostano nel donjon. Furono munite le mura di torrette difensive a pianta circolare e fu aperto un nuovo ingresso sul lato orientale con un elegante portale a sesto acuto, in cui è scolpito lo stemma dei Sarriod de la Tour. Nel XVI secolo fu aggiunta anche la torre piccionaia.

Caratteristica sala del castello è La "Sala delle teste" con le sue 171 mensole intagliate nel soffitto, realizzate intorno al 1432 per conto del nobile Giovanni Sarriod de La Tour. Le sculture conla loro mostruosità, il loro gusto bizzarro, grottesco e diabolico evocano l'opera visionaria di Hieronymus Bosch.

Suggestive le pitture della cappella risalenti al XIII secolo che raffigurano l'Adorazione dei Magi, due sante a figura intera (quella di destra è Maddalena) e due sirene dalla coda bifida, la fantastica figura del “grillo” e poi l'Ingresso di Cristo a Gerusalemme, la Crocifissione, l'"Arma Christi" e l'Inferno. Le opere rappresentano tipici esempi di arte gotica.

All'estremità meridionale, dal lato opposto alla porta d'accesso, si riconoscono tre teste di santi aureolati (Michele, Caterina e Margherita), il cui stile può essere ricondotto al tardo quattrocento.

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

percorrere l'autostrada A5 della Valle d’Aosta fino all’uscita di Aosta ovest; proseguire per 2,5 km fino a Saint-Pierre.

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Lorenzo M

  • 31/12/2014

Eccellente

Guida eccellente, Massimo ci ha fornito informazioni in maniera completa e approfondita sulla storia e sulle vicende del castello di Sarriod de la Tour, anche in relazione agli altri complessi architettonici della valle. Complimenti!

Storia

 Il castello Sarriod de la Tour fu costruito nel XIII secolo dalla famiglia Sarriod che ne rimase stabilmente in possesso fino al 1921. Inizialmente consisteva in una torre centrale a pianta quadrata circondata da una cinta muraria. Il complesso comprendeva anche la cappella, della metà del XIII secolo, nella parte meridionale dell'area interna alle mura verso lo strapiombo sulla Dora Baltea.

 Nel 1420 i fratelli Yblet e Jean Sarriod divisero i loro possedimenti in due signorie distinte, facenti capo ai castelli di Introd e di La Tour. Jean Sarriod fece costruire, là dove già esisteva la «turris Sariodorum» così chiamata sin dal XIV secolo, un vero e proprio castello,grazie all'aggiunta di altri corpi di fabbrica affiancati all'antico donjon.

Antoine Sarriod de La Tour negli anni ‘70 del XV secolo apportò grandi modifiche alla cappella e alla parte nord dell'edificio.egli arricchì la cappella dedicata alla Vergine e a San Giovanni Evangelista degli affreschi raffiguranti la Crocifissione e san Cristoforo

Sempre nel tardo XV secolo venne rinforzata la cinta di mura esterna, con l'aggiunta di torri difensive a pianta circolare e semicircolare, e fu innaugurato un nuovo ingresso sul lato orientale caratterizzato da un elegante portale a sesto acuto con lo stemma scolpito dei Sarriod de La Tour.

Nel 1921 estinta la dinastia Sarriod il castello passò al senatore Bensa di Genova e dal 1970 appartiene all'Amministrazione regionale.

 

Indirizzo: Saint-Pierre

Facilities