Castello Di Palazzo Adriano

Castello Sicilia, Palermo - Palazzo Adriano

Epoca
XIV Secolo
Visitabile
Si, su richiesta
Proprietà
Privata

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Il castello è stato costruito sul luogo di un casale preesistente, probabilmente già spopolato. Non nasce, quindi, per custodire l’abitato ma per proteggere l’attività agricola e servire da rifugio ai contadini. Oggi si trova inserito nel tessuto urbano dell’odierno abitato, rifondato alla fine del XV secolo. In epoca moderna, il castello rappresenta un forte polo d’attrazione per i nuovi immigrati albanesi.

 

Il castello di Palazzo Adriano si presenta oggi delmitato da una cinta rettangolare (ca. m 52 x 32) rinforzata in vari punti da una scarpa posteriore. Una possente torre, leggermente sporgente, domina ancora un cortile interno trasformato in orto privato. I muri (1,70 m di spessore) sono costruiti irregolarmente, con l’impiego di pietre non sbozzate di piccola e media dimensione, legate con malta e inzeppati con frammenti di tegola. Molte aperture originarie sono state murate, mentre numerosi portoni sono stati creati per comodità al pianoterra. Il castello si trova in cattivo stato di conservazione. 

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

Dall'autostrada A29 prendere l'uscita Gallitello e da lì imboccare la SS119 per 5 km; proseguire su SP9 per 5 km e rimanere su questa fino all'imbocco di SS624; proseguire su questa per 15 km; all'uscita Montevago/Sambuca di S./S. Margherita B. imboccare la SP70 per 4 km, proseguire quindi sulla SS118 per 33 km fino a Palazzo Adriano.

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

La prima attestazione di Palazzo Adriano lo cita come casale nel XII secolo, mentre nel 1160 risulta essere un luogo abitato, così come nel 1182, Adrianum, centro abitato (Cusa 1868-82, I, p. 195). Ancora nel 1277 è ricordato come casale, mentre si cita come universitas nel 1282. Nel 1349 si ha la prima citazione del castello: il castello di Palacium Adriani si sottomette all’autorità regia. Nel 1374 Manfredi III Chiaramonte è titolare di Palazzo Adriano. Nel 1392 Galdo de Millars riceve Palazzo Adriano che rivende lo stesso anno a Bartolomeo Russo; nel 1408 Nicolaus de Abellis pro castro et feudo Palaci Trianne (Gregorio 1791-92, II, p. 489). Nel 1416 Margarita Peralta possiede il castello di Palazzo Adriano; nel 1416 e nel 1500 ca. viene citato come castrum e poi terra et castrum vulgo Palacium Adrianum nuncupatum.

 

Bibliografia

V. Amico, Dizionario topografico della Sicilia, tradotto e annotato da Gioacchino Di Marzo, 2 voll., Palermo 1855-56.

Castelli medievali di Sicilia, guida agli itinerari castellani dell’isola; Regione Siciliana Centro Regionale per l’Inventario la Catalogazione e la Documentazione dei Beni Culturali e Ambientali.

F. Maurici, L’insediamento medievale nel territorio della provincia di Palermo. Inventario preliminare degli abitati attestati dalle fonti d’archivio (secolo XI-XVI), Palermo 1998.

D. Portera, I comuni della provincia di Palermo, Bari 1989.

 

Indirizzo: Centro urbano; salita Reale Casino; vicolo San Nicolò

Facilities