Castello Di Sassai O Orguglioso

Castello Sardegna, Cagliari - Silius

Epoca
XIII Secolo
Visitabile
Si, gratuito
Proprietà
Comune

Verifica gli orari prima di effettuare una visita

Descrizione

Argullos, o Orguloso, Orgoglioso o di Sassai: questi i nomi con i quali è indicato il castello a nord-est di Silius. Quest’ultimo è un piccolo centro agricolo-pastorale e minerario del Gerrei al termine di una strada secondaria che si dirama dalla provinciale Sant’Andrea Frius-San Nicolò Gerrei-Ballao.

I ruderi del Castello sono situati in cima ad un colle che fa parte del sistema montuoso di cui il monte Ixi è la vetta più alta: 839 metri. Ad est del colle vi è la valle del rio Tolu e Marrada. Ruderi di una torre a pianta quadrata situata a nord dell’insieme fortificato, costruita a protezione del borgo che era a nord-ovest. Una seconda torre a pianta circolare inserita nella cinta di sud-ovest richiama la struttura architettonica del torrione di S. Maria in Castello, a Tarquinia.

La natura del terreno è scistosa, di colore variabile dal bigio verdastro compatto al ruggine, che copre il granito di coloro rosso sbiadito e quasi rosa. La struttura lamellare dello scisto ha consentito di ottenere la pezzatura della pietra in blocchi quasi regolari per la muratura in elevazione della fortificazione.

Insieme ai castelli di Lotzorai, a quello d’Ogliastra, di Quirra, Pedreso e di Terranova, oltre a Cagliari, Villa di Chiesa, Acquafredda e Gioiosaguardia era in mano ai Pisani, durante la conquista aragonese.

Condividi


Prezzi ed orari

Come raggiungere

La tua esperienza personale può essere di grande aiuto agli altri viaggiatori. Grazie!



Storia

Il castello, tipicamente di frontiera, costituiva con quello di Quirra, di cui è certamente coevo, la linea fortificata, al confine est del giudicato di Cagliari con quello di Arborea. Nel Repartimiento del Bofarull (Varios de Cancilleria, 43), sono riportati alcuni disegni che riguardano i castelli medioevali di Sardegna databili al XIV secolo. Fra questi anche il castello Argullos, come lo ricordano i documenti aragonesi, o di Sassai per i nostri storici (Repartimiento al foglio 48 verso).

A differenza degli altri castelli questo è stato disegnato come si trovava all’epoca del rilievo, nel 1358, ossia in stato di rudere. Allo stato attuale ciò che resta è certamente anche meno.

Bibliografia

 F. Fois, Castelli della Sardegna Medioevale, Silvana Editore 1992.

 

Indirizzo: Nord-est di Silius, colli del sistema montuoso del Monte Ixi

Facilities